P3ductal e lo standard LEED

La crescente attenzione verso gli aspetti di eco-sostenibilità e di impatto ambientale, ormai diffusi in modo trasversale in numerosi comparti economici e più in generale in molti comportamenti del vivere quotidiano, non poteva non coinvolgere anche le attività di progettazione architettonica e impiantistica.
I concetti di bio-edilizia e più in generale di “architettura verde” rappresentano al giorno d’oggi non più il futuro o una tendenza passeggera ma una realtà fondamentale dalla quale non si può prescindere.

In questo contesto diventa centrale definire e standardizzare un sistema di classificazione dell’efficienza energetica e dell’impatto ambientale degli edifici.
Lo standard LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) fornisce un modello di riferimento con il quale valutare la sostenibilità degli edifici dal punto di vista ambientale, sociale, economico e della salute. 
LEED oggi rappresenta un insieme di criteri sviluppati negli Stati Uniti ma condivisi e applicati in oltre 60 paesi del mondo. Uno standard forte, a base volontaria, aperto, trasparente, in continua evoluzione, supportato da una vasta comunità tecnico-scientifica e ampiamente riconosciuto dal mercato.

Lo standard LEED non certifica i singoli materiali ma l’edificio nel suo complesso.
Ciononostante i materiali possono contribuire attivamente al raggiungimento della classe di merito se conformi ai requisiti richiesti dal modello di attribuzione dei crediti che sta alla base del sistema LEED.

Per questo P3 ha voluto caratterizzare ulteriormente la propria impronta ecologica.
Un’impronta lasciata la prima volta nel 2000 con la rivoluzione Hydrotec, la tecnologia brevettata di espansione ad acqua del poliuretano utilizzato come materiale isolante nei pannelli P3ductal. 
Proseguita negli anni seguenti con gli studi LCA (Life Cycle Assessment) e con il rilascio della prima dichiarazione ambientale di prodotto EPD nel settore dei canali aria. 
E adesso ulteriormente caratterizzata dagli studi LCC (Life Cycle Costing) e appunto dalle valutazioni del contributo che i canali P3ductal possono apportare in un’ottica LEED.

Scarica dall’area download l’approfondimento tecnico.